L’Associazione

Chi siamo e cosa vogliamo

L’associazione – Alice

per i disturbi del comportamento alimentare

 

L’ associazione ALICE per i D.C.A. è nata nel 2006 dal bisogno di un gruppo di genitori quasi disperati di pazienti affetti da Disturbi del Comportamento Alimentare, di confrontarsi e chiedere cure adeguate e complete  per i loro cari.  Ci siamo incontrati inizialmente frequentando lo stesso ambulatorio, poi man mano si sono aggiunti altri soci e ultimamente anche ex pazienti .

C’è stata subito una naturale collaborazione con il Centro Regionale DCA di Padova, che ci ha chiesto di aiutarli , di metterli in grado di curare i nostri figli. Con i fondi raccolti con varie iniziative sempre sostenute dal Comune di Padova abbiamo contribuito all’apertura del Day Hospital  e contiamo di sostenere il Centro di riferimento Regionale DCA attivo nell’ Azienda Ospedaliera,  nelle attività di riabilitazione. E’ infatti importante agire a più livelli, non solo sul piano nutrizionale, ma anche con attività che aiutano il recupero di capacità di comunicazione, espressive e di interazione sociale. Alice si propone anche di sostenere la  ricerca di cure sempre più adeguate.

Per anni abbiamo lavorato per l’emergenza, ma vogliamo  pensare anche alla prevenzione.  I DCA sono un disagio mentale,  occorre informare genitori, insegnanti, allenatori correttamente sugli atteggiamenti a rischio per lo sviluppo dei disturbi del comportamento alimentare promuovere nei ragazzi una maggiore consapevolezza relativa ai fattori protettivi dei DCA Rinforzare gli aspetti protettivi stimolando nei ragazzi un atteggiamento critico verso la pressione culturale all’ideale di magrezza.

La salute mentale va tutelata, e si può fare con un ambiente sano,  promovendo lo sport e la cultura, rinforzando lo spirito critico, e la consapevolezza che nella diversità, nell’originalità sta la vera bellezza

Aderiamo  alle iniziative di sensibilizzazione dell’ opinione pubblica, che  vari enti  ci propongono, e organizziamo  manifestazioni culturali  che ci permettono di parlare, partendo ad esempio da considerazioni sul Cibo, e sull’ idea di Bellezza, del disagio di cui siamo testimoni.

La tendenza è di non considerare questa come una vera e propria malattia, se ne attribuisce la causa solo a fattori personali,  sociali e familiari ritenendo le persone affette quasi responsabili della loro condizione, portandole a non cercare aiuto e cure, quando sono provati anche fattori biologici, ereditari etc .

L’ Anoressia, la Bulimia sono  disturbi gravi che portano alla morte e a condizioni invalidanti. Circa il 70% dei disturbi sono curabili in ambulatorio, ma oltre le cure ambulatoriali è necessaria la riabilitazione intensiva così come delineato nelle linee guida, con la possibilità di integrare attività propriamente clinico-terapeutiche con attività di riabilitazione nutrizionale e psicosociale, che possa cioè prevedere oltre alle cure ambulatoriali, anche terapie in regime residenziale e semi-residenziale.   Necessitano di tali strutture pazienti con caratteristiche di maggiore gravità: lunga durata di malattia, rilevante sottopeso, comorbidità psichiatrica e suicidalità, scarso supporto sociofamiliare, mancata risposta alla terapia ambulatoriale.

Day Hospital

Centro Regionale Disturbi del Comportamento Alimentare  con sede c/o la Clinica Psichiatrica – Psichiatria 3 dell’Azienda Ospedaliera

casi ogni anno presso il nostro centro

seguiti nel nostro centro

visite effettuate presso il nostro centro

Cosa vogliamo

Sostenere le persone affette da anoressia, bulimia o altri disturbi alimentari

Aiutare concretamente i familiari ad affrontare al meglio il problema

Promuovere campagne informative indirizzate al mondo della scuola

Sollecitare le istituzioni a livello nazionale, regionale e locale affinchè rendano disponibili strutture adeguate e specifiche al trattamento di questi disturbi

Sensibilizzare l'opinione pubblica, facendo conoscere la frequenza, le caratteristiche e le gravi conseguenze che questi disturbi possono avere per la salute fisica e psicologica

Promuovere iniziative per la raccolta di fondi a sostegno dell'assistenza e della ricerca nel campo

Sostenere lo sviluppo di programmi di prevenzione primaria e secondaria

Intraprendere iniziative a livello culturale mediante incontri, corsi e convegni

Combattere i pregiudizi a proposito di queste malattie

Dona il 5×1000!

Un gesto nobile che non costa nulla

C.F. 92185970289

L’associazione festeggia i suoi 10 anni ripercorrendo tutti i momenti più importanti
Leggi e scarica l’opuscolo!